Mattia: un uomo da podio e da record!

Pane pane, vino al vino: quando c’è da dare meriti è giusto farlo!

Non stiamo esagerando quando diciamo che Mattia Cattapan, presidente e fondatore dell’associazione CROSSabili, è un uomo da podio e da record.

Ora vi spieghiamo il perché.

Mattia e le gare

A Mattia riesce facile salire sul podio. Abbiamo avuto modo di appurarlo ancora nella scorsa stagione del campionato italiano di Kart Cross dove ha battuto gli avversari una gara dopo l’altra, arrivando a vincere il campionato del Nord e posizionandosi al secondo posto al campionato italiano.

Anche quest’anno non è da meno.

Nella prima gara del “campionato del Nord” si è qualificato al secondo posto ma a breve lo aspetta il campionato Italiano che inizierà il prossimo10 Aprile a Vighizzolo (PD).

Vedremo come andrà a finire ma i numeri, le aspettative e i test sono più che positivi!

Vai Mattia continua a stupirci.

Detto questo, però, vediamo perché possiamo qualificarlo “uomo da record”. Non solo, appunto, per la sua grande capacità sportiva ma soprattutto perché Mattia, se non tutti lo sanno, è il primo e unico atleta disabile in Italia a gareggiare contro atleti normodotati nella categoria Kart Cross.

Eh, già perché, per Mattia, la disabilità non è un limite!

Il nuovo Kart

Da record anche il suo super mezzo.

  • telaio K3, omologato FIA di ultima generazione
  • comandi completamente al volante (acceleratore e marce in discesa sulla sinistra, marce in salita, freno e frizione sulla destra)
  • motore MT09 Yamaha 850
  • 130 cavalli di spinta

 

Si ringraziano Guidosimplex,  Dal Bo Mobility e  Vac Robotic la cui collaborazione ha portato alla realizzazione di un mezzo che, da solo, è un esempio di innovazione, di grande ingegno tecnico e di grande cuore, visto che questo kart è utilizzabile anche da persone con paraplegia.

Un ringraziamento speciale anche all’azienda Fanola che supporta Mattia in qualità di sponsor ufficiale per tutto il campionato.

Insomma, che altro dire: si accendano i motori, si preparino tamburi e bandiere perché questo ragazzo merita un tifo senza eguali!